1/06/2015
0
Il progresso tecnologico, si sa, non si ferma mai, o quasi... Dopo aver dormito un po' sugli allori con i protocolli V.90 e ISDN i costruttori di modem (US Robotics in testa), hanno finalmente deciso di inventare qualcosa di nuovo, che possa migliorare la vita di tutti i giorni agli internauti più accaniti. Basta con interminabili ore di download per scaricare gli ultimi demo disponibile sulla piazza! Basta anche ai lag quando vi connettete ad un server per giocare in multiplayer al vostro sparatutto preferito, anzi, il server lo potrete fare voi! Di cosa stiamo parlando? Ma è ovvio, del nuovo standard il cui nome corrisponde a: "meno b più o meno radice di b alla seconda meno quattro ac, il tutto fratto due a" (traduzione in italiano a cura dei Bovas). E cosa farà mai questo nuovo protocollo? Porterà la velocità di picco dagli attuali 56Kbit dei modem analogici ai 57Kbit (belloooo, un modem overcloccaaatooo NdPastore)? No, molto di più: il famigerato nuovo protocollo, che non stiamo a rinominare per mancanza di spazio, permette infatti di sfruttare fino a 12 canali ISDN in contemporanea, per una totale velocità di trasmissione di 96Kbyte/s, sempre che disponiate di 12 canali ISDN e dei soldi per pagare, ovviamente. Il primo modem ISDN ad utilizzare questa tecnologia che ci è capitato fra le mani è il modello "Pinturicchio", realizzato dall'italianissima Analog, nota produttrice di modem che vanno una scheggia. Nella confezione fa bella mostra di sé il modem stesso, più i 12 cavetti per la connessione ad altrettante linee ISDN, un trasformatore e, stranamente, un palloncino gonfiabile, una bomboletta di idrogeno, un CD di F. De Gregori, un cuscino da mettere sulla faccia e un CD multimediale che contiene le più belle opere del Tintoretto. Proprio quest'ultimo elemento ci ha dato non poco da pensare: che c'entra il sommo Pinturicchio con il Tintoretto? Analog promette anche, per lo meno fino ad esaurimento scorte, un biglietto omaggio per il prossimo concerto di Elio e le storie tese.
Ma passiamo alla prova pratica: visto che non disponiamo di 12 linee ISDN né tantomeno abbiamo trovato un provider che offre pieno supporto al nuovo protocollo le prove sono terminate senza neppure iniziare, però è tutto spettacoloso. Unica nota dolente di questa tecnologia, per lo meno stando alle specifiche tecniche, è che si riscontrano problemi di connessione quando il delta è negativo.

0 comments:

Posta un commento