4/15/2015
0
Avrete certamente notato che, a partire da oggi, vi attenderà su questo sito una fastidiosa e del tutto inutile barra semitrasparente. Facendo click su OK essa sparirà per circa due mesi, dopodiché il consenso a proseguire vi verrà chiesto un'altra volta. E poi un'altra volta ancora. E poi ancora. E così via finché qualcuno, nei Palazzi romani o presso in garante della privacy, non si accorgerà che la direttiva europea sui cookie è una sciocchezza. Se deciderete di disattivare i cookie sul vostro browser, o utilizzerete la navigazione anonima, la barra apparirà ogni volta.

Su questo sito non ci sono cookie di profilazione. Questo significa che - di nostra spontanea volontà - non raccoglieremo mai i vostri dati personali. Non ci interessano infatti il vostro nome, il vostro cognome, il vostro numero di telefono o quello della carta di credito. Questo sito al limite raccoglierà, in forma del tutto anonima e a puro scopo statistico, informazioni di secondaria importanza quali il browser in uso, la risoluzione dello schermo, lo stato di provenienza, il "percorso" svolto fra le nostre pagine durante la navigazione, tutti dati che ci servono per ottimizzare la resa del nostro sito e valutare quanto un eventuale cambiamento (per esempio: allargare una colonna, aggiungerne un'altra, stringere qualcosa) possa impattare sulla vostra possibilità di navigazione, e decidere di conseguenza.

Su questo sito, a meno che non venga posto sotto attacco o qualche plugin di terze parti non operi un cambiamento di cui non siamo a conoscenza (per esempio: potremmo decidere di usare uno stat counter o uno script per interfacciarci meglio con i social network, che a sua volta userà un cookie), tutti i "biscottini" lasciati al browser saranno esclusivamente di tipo tecnico, per i quali il garante della privacy non stabilisce l'obbligo di scrivere un'informativa. Il problema, tuttavia, è proprio l'imprevedibilità di quanto siti terzi o il fornitore dello spazio (blogger.com, quindi Google), decidano autonomamente di fare. Inoltre, le nuove regole stabiliscono multe salatissime per chi venga "colto in fallo", senza un'apposita informativa, a partire dal 15 giugno di quest'anno. Per questa ragione, solo e unicamente a scopo preventivo e senza alcuna ulteriore motivazione, abbiamo dovuto inserire la barra e l'informativa pure noi, sperando che la cosa non costituisca per voi un problema.

A tale proposito ci sembra d'uopo ringraziare il blog "Quelli del cucuzzolo" per le loro splendide e chiarissime spiegazioni tecniche: se avete anche voi un blog e non avete ancora provveduto a inserire il codice adatto, sarebbe opportuno che leggeste qui.

0 comments:

Posta un commento