1/05/2015
0
Il profeta eisaia in tutta la sua bellezza,
immortalato dal pennello immortale
di un discendente del Maestro di Aix.
Che dite, che assomiglia vagamente
a qualcuno? Tipo, che so, il profeta
Geremia? ...Può darsi!
All'imbrunire del vecchio millennio, tutti i venditori di software e hardware della Terra ordirono il più fenomenale complotto della storia dell'IT allo scopo di convincere tutte le aziende a rinnovare il parco macchine. Era noto come "Millennium Bug" e - come volevasi dimostrare - si rivelò devastante come la scorreggia di una zanzara. Anche noi indagammo sull'argomento, chiedendo lumi a un vero esperto.

I profeti, contrariamente a quanto si pensa, esistono ancora: ne è prova il nostro nuovo amico Profeta Eisaia (ovvero la versione Enhanced del profeta Isaia, altresì nomato dagli amici "v2.0"), mistico nonché emblematico personaggio sorpreso per caso a rovistare tra il pattume redazionale in cerca di qualche dato interessante (fa molto ma molto hacker, molto glamour e molto flower-power). Dopo essersi fatto offrire venti litri di sostanze alcooliche ad alta concentrazione di colla, si è deciso a professare il verbo ("mangiare", l'unico che conosce in Italiano) ai suoi nuovi amichetti. Ebbene, dovete sapere che il vero nome di Eisaia è impronunziabile, non tanto perché è stato maledetto dal signore, ma semplicemente perché se i banchieri lo trovassero, lo appenderebbero per le dita dei piedi alla porta dei rispettivi caveau. Avete capito benissimo, questo signore è l'individuo che, ai tempi in cui la RAM costava ancora uno spatacco, ebbe la lungimirante idea di utilizzare due soli byte (e quindi due sole cifre) per l'anno nel datario dei computer, tradizione che si è poi diffusa come un virus (così facciamo contenti i signori del TG3), e che è stata portata avanti fino a pochi anni fa su tutti i dispositivi elettronici, dal computer da 45 milioni al fungitopo elettrico senza pile, allorché qualcuno non si accorse che due sole cifre avrebbero generato un casino tremendo all'incedere dell'anno 2000. Ovviamente, Eisasia non è solo ricercato da chi lo vorrebbe morto, ma anche dai programmatori e dalle software house degli anni '90, che lo vorrebbero innalzare a loro dio supremo (in quanto ha fatto loro un regalo da qualche migliaio di miliardi di euro...). Comunque sia, questo ascetico personaggio, che è riuscito ad astrarre tutti i layer sottostanti, è qui davanti a noi, e ci illumina con tutta la sua onniscienza. Chiediamo: cosa capiterà, allora, veramente, nel 2000? Ci sarà l'ecatombe di tutti i computer della terra, come spesso si sente dire al Telegiornale? Oppure non capiterà proprio un bel niente, come invece sostengono la maggior parte degli informatici? La verità come al solito sta nel mezzo, un mezzo che non ci saremmo mai aspettati di incontrare (altro che Autobus!). Ecco infatti cosa ci dobbiamo aspettare.

1) sfatiamo innanzitutto la leggenda metropolitana secondo la quale metà dei computer penserà di essere nell'anno zero, e l'altra metà nel 1900: questo accadrebbe se i computer non fossero intelligenti. Ma visto che noi sappiamo benissimo che è vero il contrario (altrimenti non si spiegherebbe come mai scelgano sempre il momento meno opportuno per rompersi), è lecito aspettarsi che, in quanto i processori sono stati progettati tutti in America, da fottuti patrioti come qualunque americano si rispetti, converranno che la nuova data sarà il 1492, anno della scoperta del Nuovo Continente.

2) da questo evento dilagherà un nuovo fenomeno correlato: i system administrator più ciucci non useranno più "sex", "god" e "topolino" come password di sistema, bensì trasvoleranno a "nina", "pinta" (di birra) e "s.maria". Molto gettonato anche l'utente "colombo" con password "colombo" al posto dell'utente "guest", che farà la gioia dei più pivelli tra i lamer.

3) Coloro che avranno la disgraziatissima idea di telefonare a cavallo tra le 23.59 del 31-12-1999 e le 00.01 dell'1-1-2000, verranno raggiunti da una bolletta Telecom Italia pari all'importo di una telefonata lunga 500 anni (1492, ricordate?). Il fatto che il suddetto valore dovrebbe – a rigor di logica – essere preceduto da un segno negativo, è indifferente: va annotato che sicuramente Telecom Italia (facendo cartello con le altre compagnie telefoniche, Omnitel e TIM ovviamente comprese), deciderà di mutare il piano tariffario introducendo per la prima volta il concetto di "valore assoluto" esattamente due minuti prima dell'avvento del nuovo millennio.

4) in tutti i cinema verrà proiettato il nuovo film di Bruce Willis, il quale, tra fortissimi cazzottoni e immani deflagrazioni, rimetterà a posto le cose sconfiggendo tutti i computer impazziti, che hanno deciso di tifentare patroni ti monto. E grazie a Bruce Willis ci riusciranno, perché approfittando della nostra permanenza al cinema, i computer si ribelleranno veramente e ci sopprimeranno tutti a suon di fialette puzzolenti negli impianti di aerazione.

5) I computer che non impazziranno daranno comunque dei grattacapi a tutti gli amanti del sesso virtuale: come distinguere infatti le immagini fresche di download settando l'ordinamento dei file in base alla data? La Microsoft risolverà brillantemente il problema, utilizzando un manipolo di mille programmatori per un totale di 3500 anni uomo, semplicemente suggerendo agli utenti di creare due cartelle, una per i file prelevati prima del 2000 (1492) e una per quelli dopo. Un filesystem virtuale chiamato "FATALOT" provvederà a unificare le due cartelle facendo finta che siano una sola. Leggiamo infatti cosa suggerisce (testuali parole) il sito della Microsoft per capire se il vostro sistema è "2000 compliant" oppure no (la pagina è http://www.microsoft.com/italy/anno2000/testy2000.htm, se volete controllare di persona...)
"Utilizza questo semplice test per verificare la conformita all'anno 2000 dei sistemi dei tuoi clienti. In questo modo potrai avere maggiori garanzie che i sistemi siano funzionanti e conformi con arrivo del prossimo millennio.
1 Imposta la data e ora a: 31/12/99 11:59:00 pm
2 Spegni il sistema ed attendi per almeno un minuto
3 Riaccendi il sistema e entra nel setup del BIOS
4 Verifica se la data riportata nel BIOS sia 1/1/2000
5 Imposta nel BIOS la data e ora a: 28/2/2000 11:59:00 pm
6 Spegni il sistema ed attendi per almeno un minuto
7 Riaccendi il sistema e entra nel setup del BIOS
8 Verifica se la data riportata nel BIOS sia 29/2/2000
9 Riporta data e ora ai valori attuali"
Davvero geniale, non trovate?

6) I programmatori che non sono riusciti a entrare in alcun gruppo di sviluppo per porre "pezze" alla situazione, si autoflagelleranno per espiare le loro colpe.

7) la finanza approfitterà della maretta derivante dall'erroneo funzionamento dei registratori di cassa per sostenere che uno scontrino del 1492 dovrebbe essere molto più usurato di uno fragrante appena sfornato. Verranno nell'ordine multati: un bambino reo di aver investito i suoi soldi nell'acquisto di un lecca-lecca da 0,5 euro; un'anziana signora che si è andata a comprare i sali del dottor Scholls per i piedi calliginosi; per festeggiare l'occasione verrà multato (seppur innocente) anche il boy-scout che stava aiutando i primi due ad attraversare la strada

8) Gli orologi al quarzo dotati di due sole cifre succhieranno più energia vitale di prima (è infatti noto, almeno per i frequentatori abituali di it.discussioni.leggende.metropolitane, che i suddetti orologi succhino la linfa vitale dei loro utenti, oltre alla classica batteria)  e, come se non bastasse, divenuti perfettamente inutili, costringeranno le ditte produttrice di detersivi (che di solito li regalano nei fustini) a mandare al macero tonnellate e tonnellate di confezioni.

9) Ci sarà un'incredibile confusione in merito alle date di scadenza dei prodotti, tutte inesorabilmente riportate a due sole cifre per l'occasione. Nel 2001, come faremo a capire se un prodotto in scadenza il 05-02-87 sia già effettivamente scaduto, oppure se il medesimo scadrà nel 2087? Si prevedono truffe immani ai danni degli ignari consumatori.

10) Una setta millenaristica qualunque a vostra scelta, elenco del telefono alla mano e illuminazione divina – si fa per dire – in testa, busserà a tutte le porte degli utenti di computer qualche mese prima del 2000, prospettando loro l'ecatombe di tutta l'informatica e cercando di convincerli a convertirsi.

(da The Games Machine, febbraio 99)

0 comments:

Posta un commento