2/08/2015
0
Incredibile! Su Zzap! di giugno del '92 avevamo intervistato un pirata pentito. L'individuo che conoscerete altri non era che un periglioso criminale che ha disseminato di virus l'intera area informatica tedesca!!

Questa volta ci siamo spostati in Germania, dove tra wurstel ed ettolitri di birra (Davide ne ha approfittato per riempirsi la pancia, a me invece la birra non piace NdPaolo del 92) (Tu stolto! Tu giovane me stesso non ancora avvezzo alle microbirrerie e ad altri ameni lochi di perdizione! NdPaolo di oggi) abbiamo incontrato il creatore di un pericolosissimo virus in grado di... Bhé, lo scoprirete!

Paolo: Dave, dov'è che dovevamo incontrare 'sto Franza qua?
Dave: Mah, ha detto al "Piccolo Bambino Indifeso Sgozzato", una birreria da queste parti... Aspetta che chiedo a questo signore con le borchie... Scusi, buon uomo, mi saprebbe dire dove si trova il Piccolo Bambino Indifeso Sgozzato?
Buon Uomo: E che siete, imbecilli? Ci state davanti! E adesso lasciatemi in pace che devo derubare questo signore qua...
Paolo: Ok, Dave, il posto sembra proprio essere questo. Sediamoci...
Cameriere: I signori desiderano?
Dave: a me un'Eku 28!!
Paolo: A me un Gin Tonic. Grazie...
Franz: Siete voi i redattori dell'importantissima rivista di cui ho sentito parlare per telefono?
Bovas: Certo che siamo noi! La fama di BovaByte dovrebbe esserti giunta...
Paolo: Bene, cominciamo. Quando hai iniziato la tua carriera di pirata?
Franz: Bhé, la storia si fonde al mito, sapete, ero il secondo del secondo (il terzo, insomma) di un amico di capitan Uncino e allora...
Dave: Hic! Poche ciarle, arriva al dunque...
Franz: Tanto tempo fa. quando apparvero i primi videogiochi a sfondo erotico nella sala giochi sotto casa, non potei fare a meno di essere attratto da questa nuova forma di divertimento che sembrava essersi sviluppata in maniera impressionante... Fatto sta che comprai un Amiga ed iniziai a giocarci. Dopo un po' un amico mi viene a dire che i dischetti si possono copiare tranquillamente, e così mi son messo a fare il pirata...
Paolo: Sembra una storia come tante altre. Ma ciò che ci preme è il virus. Come ti è saltato in mente di infettare i dischetti che copiavi con un programma simile?
Franz: Oh, bhé, è stato il passo successivo. I virus mi hanno sempre attratto per la loro "dinamicità", e così ne ho studiati un paio davvero efferati. Uno di questi fondeva il drive esterno, mentre l'altro si limitava ad impedire la fuoriuscita del dischetto dal drive, inibendo la meccanica del sistema d'espulsione... Ma la vera svolta è stata determinata dal virus Pastore V12.46554754365473765 che avevo contratto scambiando dei dischetti in un NightClub. E così ho pensato di sviluppare qualcosa di molto simile...
Dave: Eh, hic, dimi, co coscia e scialtato fuorrri?
Paolo: Davide. non bere così tanto!
Franz: Bhé, il mio virus si trasmette nell'aria e fa apparire delle donne nude sullo schermo.
Paolo: Ma allora è una moda!! Scusami un attimo, ma mí spieghi l'utilità di tutto ciò?
Franz: Bhé, a parte l'eccitazione che... Arf, ne può, slurp derivare... SARÀ IL MIO MEZZO PER DOMINARE IL MONDO!
Dave (riavendosi improvvisamente): Naturalmente io sarò il vicecapo, vero?
Franz: Certamente no! IL MIO POTERE SARA' ASSOLUTO! Il mio virus si trasmetterà su tutti i computer, e le donzelle lanceranno agli utenti subdoli messaggi subliminali che obbligheranno tutti ad obbedirmi ciecamente. E chi si rifiuta zack, lo eliminerò fisicamente. E tutti mi osanneranno, mi grideranno "Hail Becchinbauer" dalle piazze e il mio esercito conquisterà Marte e tutti i marziani, e siederò alla destra di chi ne fa le veci!!
Paolo, sottovoce: Davide, questo è allampanato! Che facciamo, gli diamo un colpo in testa? Oh, Davide...!
Franz: E poi mi farò la villa al mare, mi creerò una rivista personale che parla solo di me e farò in modo che tutti la comprino, diventerò miliardario, potrò decidere la sorte di tutti i miseri mortali.. Dave, pure lui sottovoce: Qui è meglio che ce ne andiamo...
Cameriere: Ehi, voi due, che fate, scappate senza pagare? Sapete cos'è successo all'ultimo furbacchione che ci ha provato? NO? Bhé, era il piccolo bambino indifeso...
Paolo: Ma guardi, paga il nostro amico, là in fondo...


Paolo in mezzo ai padroni della birreria tedesca
(ma, a me ricorda la Tavernetta* di Alassio NdD)
(Ssssht! Non rovinare tutto NdP)


(*) La Tavernetta, gloriosa birreria situata in via Gramsci ad Alassio, gestita dal prode Ermanno, fu un luogo di aggregazione e di perdizione alcolica che segnò, grazie all'ambiente amichevole e all'indiscussa qualità di stuzzichini e beveraggi, diverse generazioni di turisti che, per loro fortuna, vi entrarono in età adolescenzial/giovanile. Sui tetti delle cabine situate sul lungomare antistante, sedevano frotte di futuri avventori che pazientemente aspettavano il posto, approfittando dell'attesa per baccagliare le turiste che passavano di là e per raccogliere sonori due di picche. Instant fail sentimentali che non mancavano di divertire le persone già sedute ai tavoli sul terrazzino esterno. Dopo un lungo periodo caratterizzato dal tipico allestimento "grezzo ma rozzo" che andava tanto di moda nei pub degli anni '90, il locale si diede un aspetto più pettinato. Oggi vi sorge un pregevole ristorantino tipico.

0 comments:

Posta un commento