7/31/2016
0
Ebbene sì, ragassuoli. Noi non ci volevamo affatto credere, ma quando abbiamo aperto tutti i siti che parlano di hardware e abbiamo letto della nuova, mirabolante tecnologia messa a punto da AMD (SSG, solid storage graphics), davvero non abbiamo potuto fare a meno di chiederci se per caso gli ex ingegneri di ATi non abbiano letto l'angolo di BovaByte pubblicato sul numero di Gennaio 2007 di The Games Machine, visto che la loro ultima novità, vale a dire la possibilità di coniugare a una scheda video professionale della serie Radeon Pro (ex FirePro) un bel drive SSD di tipo M.2, allo scopo di ampliare le dimensioni del framebuffer fino a coprire l'intera capienza del drive in questione, assomiglia in modo plateale e incontrovertibile a quanto ideato dal nostro pecoraio di fiducia. Con un framebuffer del genere - 1 TB - è possibile, per esempio, caricare istantaneamente tutte le texture dei giochi che avete installato sul vostro computer, oppure elaborare immagini a dimensioni stratosferiche, fare l'editing di film digitali a risoluzione 8K (non ridete: al cinema la risoluzione può essere questa, e presto i primi televisori 8K renderanno obsoleti il vostro ultimo, sudatissimo acquisto). Bene, tecnici e ingegneri di AMD! Bravi! Sapete cosa avete fatto? Avete fatto piangere il Pastore, che adesso è di là che frigna con un occhio nero (e la moglie che ancora agita il mattarello e continua a ripetergli "te l'avevo detto di brevettare tutto, te l'avevo detto!"). Non ci credete? Leggete un po' qui: c'è pure l'intervista!

LA NUOVA SCHEDA VIDEO DEL PASTORE

Ricordate quando, sul numero di Natale del 2005, vi avevamo parlato della spettacolare scheda video del Pastore? Ebbene, quello che sembrava essere l'ennesimo flop preannunciato del nostro pecoraio di fiducia, si è trasformato in un incredibile successo. Perché? Semplice, il nostro esaltatissimo amico ha brevettato tutte le tecnologie alla base del precedente modello e, prima ancora che uscissero le schede video DX10, ha trascinato in tribunale decine di aziende produttrici di hardware, raggranellando una cifra sufficiente per creare una scheda video nuova. 

Altri tempi, altri storage: quando le schede video faticavano a raggiungere il GB, mettere un bell'hard disk da 25 GB al posto del dissipatore sembrava addirittura avveniristico!
  
Stavolta, però, sembra aver introdotto delle novità di rilevo. Ma parliamone un po' con il diretto interessato.

Noi Bovas: Ciao Pastore, che ci dici della tua nuova scheda video?
Il Pastore: Che è beeeellaaaa. Stavolta abbiamo fatto le cose per benino. Gli acquirenti del vecchio modello si erano lamentati per l'ingombro del dissipatoooreeee, e così stavolta abbiamo risolto il problema eliminandolo del tuuuuttoooo. Al suo posto, abbiamo messo le nanocellule hot-inverter di mia invenzione, che assorbono il calore e lo trasformano automaticamente in freddo geeelidoooo, rilasciando energia elettrica come prodotto di scaaartoooo. Quest'ultimaaa, oltre ad alimentare il resto della schedaaaa, può essere rivenduta all'Eneeel, così l'utente ci guadagna puuureeee. Parte del ricavatooo, peròooo, me lo becco io come royalties.

Noi Bovas: E ti pareva... Piuttosto, come mai la scheda è così voluminosa, se è priva di dissipatore?
Il Pastore: Perché quello che vedete sopra la GPU non è un dissipatore: è un hard disk! Giàaaaa, ho voluto mettere la parola fine a tutta la concorrenza sul fronte della memoriaaaa. I 768 MB delle GeForce 8800 GTX e i 1024 MB di R600 mi fanno riiiidereeee. Sulla mia scheda c'è un disco fisso da 25 GB a scrittura ortogonale isometrica (un miglioramento della tecnologia perpendicolare) e 20.000 giri al minuto, con gli usuali 512 MB di GDDR3 usati come cache. In questo modo è possibile fare il pre-fetch di tutte le texture e degli shader, senza passare attraverso la scheda madre quando servonoooo. Beeelloooo! La mia è la prima scheda video con hard disk incorporaaaatooooo! (SBONK! NdBovas).

Noi Bovas: Scusa, ma sbagliamo o la tua professionalissima scheda ha un vecchio connettore AGP? Non potevi usare il più evoluto PCI Express?
Il Pastore: Eccooo, per quanto io vi abbia più volte edotti sulla professionalitàaaa, voi rimanete sempre i soliti due mentecaaaattiii. Quello SEMBRA un comune slot AGP. In realtàaaa, è il mio nuovo connettore AGP-EXPRESS. Volendooo, è possibile usarlo in modalità compatibile con le vecchie schede maaaadriii, tanto la mia GPU è tanto brava che quando la potenza del processore centrale non è sufficiente... si mette a emularne un altrooo! Giàaaaa, i miliardi di transistor a 30 nm possono emulare qualsiasi CPU attuale esisteeenteee, quad-core compreeeeesiiii. Lo slot AGP-Express supera tutti i limiti del vecchio AGP e del poco professionale PCI Express x16, garantendo una banda pari a 900 TB/secondo, più quattro clarini, cinque tromboni e due grancaaasseeee!!!

Noi Bovas: Ok, ma quanto costerà la tua scheda?
Il Pastore: Poooocooo. Solo 200.000,00 euro il modello baaaaseeeee, l'A300le. Quello con l'hard disk da soli 10 GB e 2,5”. Ma il modello di puuntaaa, l'A800HD, con 25GB di disco fiiiissooo, arriverà a circa 500.000,00. Peròoooo, se riesco a produrne in serieeee, i prezzi potranno diminuiiiireeeee. Beh, ragazzi, per quest'anno è tuuuttooo, spero di riuscire a vendere gli esemplari che ho costruiiitooo, così l'anno prossimo vi presenterò il modello B800. Sapete, io sono una persona seeeriaaa, ho persino una roadmaaaaaap! Beeeeeellaaaaa! Professionaleeee! Professionaaaaleee! Professio... (SBONK! NdBovas).

L'avveniristica e profetica "WinPast A800HD", la prima scheda video con framebuffer jumbo! Altro che essesseggì!

Next
This is the most recent post.
Post più vecchio

0 comments:

Posta un commento